31 maggio 2013

TUTTO L’AMORE DI NONNA LOLA di Cecilia Samartin

Cari lettori oggi vi voglio segnalare un romanzo che potete già trovare in tutte le librerie. Si tratta del romanzo di Cecilia Samartin Tutto l'amore di nonna Lola, un romanzo che ha incantato e fatto commuovere moltissimi lettori di tutto il mondo.

Sebastian è un bambino nato con una malformazione al cuore che gli impedisce dei correre e giocare come un bimbo normale, come se non bastasse a scuola dei bulli lo prendono di mira. Non può nemmeno contare sul sostegno dei genitori che si stanno sparando. Solo nonna Lola sembra stargli vicino. I due allacciano un rapporto molto forte, legati dalla passione per la cucina nonna e nipote riescono a convivere con il problema di Sebastian e con la consapevolezza che la vita del bambino è legata a un filo sottile.

Ho letto la trama di questo romanzo e solo questa mi ha quasi commossa, non riesco a pensare quando lo leggerò! 

  “Un piatto preparato con amore non nutre solo il corpo ma anche l’anima.”     Nonna Lola  

Autore: Cecilia Samartin 
Pagine: 480 
Prezzo: 14.90 € 
Codice ISBN:  9788896742815 
Data Pubblicazione:  2013-05-30
Trama
Sebastian è un bambino nato con una malformazione cardiaca che non gli permette di correre, di giocare a pallone, di fare qualsiasi sforzo. Ne deriva una sua emarginazione anche a livello scolastico. Ed è proprio all’interno del gruppo classe che emerge la prepotente personalità di un “bulletto” che lo perseguita umiliandolo e denigrandolo fino alla violenza fisica. Inoltre i suoi genitori hanno avviato pratica di separazione e ciò si ripercuote negativamente sia su Sebastian che su sua sorella di qualche anno più grande di lui. Ciò nonostante Sebastian riesce a trovare un punto di riferimento nella sua eccentrica nonna Lola, presso la quale si reca ogni giorno all’uscita da scuola. Fra il bambino e sua nonna si instaura un rapporto basato sulla grande passione che nonna Lola ha per la cucina, in particolar modo per le ricette caraibiche, terra da cui la sua famiglia proviene. Ed è proprio grazie ad esse che nonna Lola riesce a ricreare quelle atmosfere d’antan, quei sapori di cui non vuole perdere il ricordo, anzi desidera trasmetterlo alla sua famiglia e soprattutto a Sebastian, fino a coinvolgerlo, nonostante i suoi sette anni, nella preparazione di quelle particolari ricette di cui diventa un grande - piccolo chef. Fino a quando il suo cuoricino resiste... È la storia di un bambino che grazie al grande amore di sua nonna e nonostante una famiglia disgregata è riuscito a convivere con la morte e a godere anche di momenti di inaspettata felicità. Questo romanzo commovente e coinvolgente ci insegna che la differenza tra la gioia e la tristezza, a volte, è appesa a un filo fragile, quasi invisibile.
In appendice sono riportate tutte le ricette di nonna Lola, un regalo della cucina caraibica.

L'autrice
CECILIA SAMARTIN, cubana nata all’Havana, è cresciuta a Los Angeles, dove ha studiato Psicologia alla UCLA. Ha pubblicato con Bompiani Señor Peregrino, vincitore del Romantic Novel of the Year. Con tutti i suoi libri è stata in classifica in diversi paesi.

***
Che ne dite di questo romanzo? 

29 maggio 2013

Recensione ZOMBIE PRESS. ALL ZOMBIES ARE BASTARDS di Daniela Barisone e Alexia Bianchini

Cari lettori oggi vi voglio recensire un romanzo che mi è piaciuto molto. 
Si tratta di un'uscita tutta italiana della casa editrice La mela avvelenata. Il romanzo è stato scritto a quattro mani da Daniela Barisone e Alexia Bianchini; dell'autrice Daniela Barisone vi aveva già parlato nella recensione del suo racconto Adiaphora (clicca per leggere la recensione) mentre di Alexia Bianchini non ho letto nulla ma ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Non mi voglio dilungare molto e vi lascio leggere la recensione di Zombie Press.

Zombie Press - A.Z.A.B. - 1 - All Zombie Are
Trama
In una Milano post apocalittica, Mary e Shelley, le due protagoniste, cercano di ricostruire la propria vita in una società di zombie redivivi vegani, che schifano gli esseri viventi e li trattano alla stregua di galoppini. Mary e Shelley torneranno così a lavorare alla Zombie Press, rinata dalle ceneri di una grande e nota casa editrice italiana, come redattrici per scrittori vivi e non morti.
Ma nonostante la pace sia apparente e il pericolo passato, lavorare gomito a gomito con gli zombie non è semplice, non quando la tua vita sta per diventare un ghetto.






La mia recensione
Il primo zombie comparve a Milano tra lo stupore dei passanti che lo fotografavano credendolo una trovata pubblicitaria o chissà che altro. Dopo quello zombie l'epidemia si dilagò creando una vera e propria lotta alla sopravvivenza tra gli umani che volevano evitare di essere mangiati da quelle ripugnanti creature o non volevano trasformarsi loro stessi in zombie assassini. 
Due -lunghi- anni dopo alcuni ricercatori trovano una cura che rende gli zombie innocui, insensibili all'impulso di mangiare carne.

Mary e Shelley hanno vissuto l'inferno di dover lottare per due anni per sopravvivere e ora, dopo la cura, stanno cercando di inserirsi nella nuova società milanese che è, a maggioranza, popolata da zombie. Gli umani sono  quasi disprezzati, discriminati e ghettizzati. 
Le due amiche hanno trovato impiego in una casa editrice, la Zombie Press, dove devono far fronte alle tirannie dei colleghi e del capo che minaccia di licenziarle se prenderanno in considerazione manoscritti scritti da autori umani. 
Mary e Shelley sono le protagoniste di All Zombie Are Bastards: irriverenti, sarcastiche e ironiche. Due personaggi che si fanno amare.

Le due non si lasciano intimidire facilmente e danno sempre la parvenza di essere delle dure anche se vivere in un mondo che ti discrimina perchè diversa non è affatto facile. Mary e Shelley trovano la forza di combattere anche per tutti quegli umani che hanno lottato contro la morte. 
Decidono, così di raccogliere i migliori racconti arrivati alla Zombie Press per crearne una raccolta ma quello che non si aspettavano era di trovare persone che hanno molto da raccontare e da insegnare alla due ragazze: un esempio? sembra che gli zombie non si possano riprodurre.. che conseguenze potrà avere questa scoperta sui pochi superstiti umani?

Nuovi personaggi, avventure e nuovi amori fanno si che io abbia grandissime aspettative sul prossimo capitolo di questa serie.  
Mary e Shelley, come ho già detto, sono personaggi ben costruiti che rendono leggera e piacevole la lettura. Inoltre lo stile del racconto è molto leggero, ironico e piacevole. 

Questo romanzo mi ha catturata, a partire dalla copertina che trovo davvero meravigliosa! 
Una lettura che consiglio vivamente. 
Voto: 

28 maggio 2013

Anteprima INSURGENT di Veronica Roth

Cari lettori oggi vi voglio presentare un'uscita che attendo da un anno! 
Ebbene si, da quando ho finito di leggere Divergent più o meno un anno fa, ho sviluppato una Four\Tobias-astinenza che finalmente sta per finire. Si perchè manca pochissimo al 30 maggio, all'uscita nelle librerie italiane di Insurgent, attesissimo seguito di Divergent.

Prima di lasciavi leggere la trama in santa pace mi voglio un pochino sfogare sulla cover scelta dalla DeAgostini: con Divergent avevano lasciato la cover originale (giustamente, è magnifica!) dunque perchè cambiare lo stile del secondo romanzo?! 
Sono molto arrabbiata... uff! 
Nonostante ciò sono felicissima di poter continuare a leggere la storia di Tris, Tobias e tutti gli altri. 

Inoltre su tutto il web girano le foto del set del film di Divergent: che dire? non vedo l'ora di vederlo!!!
Autrice: Veronica Roth
Titolo: Insurgent
Casa editrice: DeAgostini
Pagine: 512
Prezzo: euro 14,90
Data di uscita: 30 maggio 2013


La Trama:
Una scelta può cambiare il destino di una persona... o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il suo ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, che si fa ogni giorno sempre più potente.

la cover originale

***
Chi attende con me questo romanzo? Vi unite a me nell'arrabbiatura per la scelta della cover o vi piace più dell'originale? 

27 maggio 2013

Cover wars #22


Volenti o nolenti oggi è lunedì e la settimana è cominciata ed è anche tempo della nostra battaglia tra cover: ogni settimana sceglierò un tema e pubblicherò 4 cover inerenti al tema proposto e poi entrate in gioco voi, votando quella che preferite, la settimana successiva scoprirete la vincitrice.
Cari lettori tirate fuori il lato frivolo che c'è in voi e godetevi la vista delle cover di oggi.
Come di consueto la vincitrice della settimana scorsa la trovate in fondo al post.

Prima di iniziare voglio scusarmi per la mia prolungata assenza sul blog ma la maturità si avvicina e lo studio è tanto, per cui vi chiedo di avere pazienza ancora per un po'... ma non temete la mia mente sta lavorando anche per voi!

Pronti?
Il tema di oggi è... Donne armate!

Graceling (Graceling Realm, #1)
1) Graceling di Kristin Cashore

2) Deadtown di Nancy Holzner

3) Crave the Darkness di Amanda Bonilla

Hard Bitten (Chicagoland Vampires, #4)
4) Hard Bitten di Chloe Neill


Votate votate votate!!

Ora però è tempo di eleggere la cover vincitrice della settimana scorsa!
E la vincitrice è...
Need (Need, #1)

21 maggio 2013

Un week and (lungo) al Salone internazionale del libro di Torino

Cari lettori, rieccomi.
Sono tornata ieri da Torino e avrei voluto accendere subito il computer per raccontarvi la mia esperienza ma molti impegni si sono susseguiti e riesco solo ora a scrivere qui sul blog; in realtà avrei voluto aggiornarvi giorno per giorno, fare una specie di diario del Salone ma non ci sono riuscita. Per cui eccomi qui a raccontarvi molto brevemente i tantissimi incontri che ho fatto al Salone.
Salone Internazionale del Libro di Torino
Premetto che non ero mai stata al Salone e, da amante dei libri quale sono, avevo aspettative molto alte per questo evento e, devo dire, che non sono state deluse!
Ho incontrato autori, mi sono fatta autografare i loro libri, scoperto cose nuove ed entusiasmanti, partecipato alle più diverse conferenze e comprato nuovi libri. 

Non vi parlerò delle conferenze a cui ho preso parte, ne ho seguite molte tra cui quella sulla moda italiana tenuta da Giusy Ferrè, una sui blog letterari tenuta da Effe, una sul lavoro dello scrittore e una sul mondo dell'editoria e le sue professioni;  vorrei, infatti concentrarmi sulle scoperte letterarie che ho fatto. 
Iniziamo subito con il libro rivelazione di questo salone: LUI E' TORNATO di Timur Vermes, questo autore tedesco ha provato ad immaginare come reagirebbe la società tedesca se Hitler ricomparisse nel 2011 nelle strade di Berlino. Sto parlando del vero Hitler, con tanto di divisa fascista, riga da una parte e baffetti, che però non viene preso sul serio ma viene scambiato per un bravo imitatore e mandato in tv per far ridere la gente: questo uovo Hitler però, non è un imitatore o un comico e non fa nulla per nascondere la sua vera natura di dittatore eppure nessuno gli crede. In questo romanzo, che ho già iniziato a leggere, ironia, satira e una visione cinica e calcolatrice del nostro mondo si uniscono in un mix incredibilmente irresistibile. 
Probabilmente presto avrete la mia recensione e credo proprio che sarà positiva!
Al salone era presente l'autore che ha presentato il romanzo: un uomo davvero simpatico e intelligente che ha parlato al meglio del suo romanzo e del suo significato e forse metterci in guardia sul nostro mondo che non prende ormai quasi nulla sul serio.
Alla presentazione è intervenuto anche Tony Laudadio che con tanto di riga da una parte, baffetti e accento tedesco ha letto due brani esilaranti tratti dal romanzo.

Lui è tornatoTrama
Ricordate Le memorie di Schmeed di Woody Allen?: “Nella primavera del 1940, una grossa Mercedes venne a fermarsi davanti al mio negozio di barbiere al 127 di Königsstrasse ed entrò Hitler. ‘Voglio una spuntatina leggera’ disse ‘e non tagliatemi molto sopra.’” Schmeed, il barbiere del Reich, depositario dei segreti del Führer. Ecco: il romanzo di Timur Vermes sembra rimandare alla comicità di Allen. È l’estate del 2011. Adolf Hitler si sveglia in uno di quei campi incolti e quasi abbandonati che ancora si possono incontrare nel centro di Berlino. Egli non può fare a meno di notare che la guerra sembra cessata; che intorno a lui non ci sono i suoi fedelissimi commilitoni; che non c’è traccia di Eva. Non può non sentire un forte odore di benzina esalare dalla sua divisa sudicia e logora; e non riesce a spiegarsi l’intorpidimento delle sue articolazioni e la difficoltà che prova nel muovere i primi passi in una città piuttosto diversa da come la ricordava. Regna infatti la pace; ci sono molti stranieri; e una donna (sì, proprio una donna, per giunta goffa), tale Angela Merkel, è alla guida del Reich. 66 anni dopo la sua fine nel Bunker, contro ogni previsione, Adolf inizia una nuova carriera, stavolta a partire dalla televisione. Questo nuovo Hitler non è, tuttavia, né un imitatore, né una controfigura. È proprio lui, e non fa né dice nulla per nasconderlo, anzi, è tremendamente reale. Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tutti lo imitano. Il mondo che Hitler incontra 66 anni dopo, infatti, è cinico, spudorato, bramoso di successo e incapace di opporre qualsiasi resistenza al “nuovo” demagogo. Al massimo riesce ad apporre il compulsivo “mi piace” “non mi piace” dei social network. Farsa, satira, pura comicità, analisi spietata e corrosiva del nostro tempo, il romanzo d’esordio di Timur Vermes è un gioiello di intelligente umorismo, ed è divenuto in breve tempo, grazie al passaparola, un fenomeno editoriale con pochi precedenti.

Spero di avervi incuriosito con questa mia presentazione ma ora veniamo agli altri acquisti del Salone.
THE HUNT di Andrew Fukuda, l'avevo già detto nell'anteprima che questo romanzo sarebbe presto diventato mio ed ora eccolo qui nelle mie avide manine da lettrice incallita!

Trama
Non sudare. Non ridere. Non attirare l’attenzione. E soprattutto, qualunque cosa succeda, non innamorarti di una di Loro. Gene è diverso da tutti quelli che lo circondano. Non è in grado di correre come un fulmine, la luce del sole non lo ferisce, non ha un insaziabile desiderio di sangue. Gene è umano, e conosce le regole. La verità deve rimanere segreta. E’ l’unico modo per rimanere vivi in un mondo notturno – un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e vengono cacciati senza tregua. Quando Gene è fra i prescelti che parteciperanno alla grande Caccia degli ultimi umani sopravvissuti, la sua vita di regole comincia a sgretolarsi. Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui combattere, il suo desiderio di sopravvivere è più forte che mai. Quale tributo sarà costretto a pagare?





L'autore non era al Salone ma io ho approfittato dello sconto fiera per aggiudicarmelo. Un altro romanzo che attendevo e che ho comprato in fiera è IL BACIO DEI DANNATI di Sophie Littlefield: zombie, misteriosi poteri, azione, dramma e una struggente storia d'amore. Avete bisogno di altri elementi per aggiungere questo romanzo alla vostra to be read list?
Trama
Hailey Tarbell ha 16 anni e vive a Gypsum, una cittadina del Missouri. A scuola Hailey si sente diversa e non riesce a fare amicizia facilmente: i gusti e gli interessi dei compagni di classe sembrano lontani anni luce dai suoi. Vive in un quartiere fatiscente, sua madre è morta quando lei era piccola e la nonna che l’ha in custodia non solo la ignora ma persino la maltratta; l’unico che le vuole bene è Chub, il suo dolce fratellino adottivo, con il quale sogna di scappare di casa e iniziare una nuova vita altrove. Ma Hailey non sa ancora di avere un dono molto speciale. Un misterioso potere che sta per rivelarsi e cambiare di colpo la sua vita. Un potere su cui qualcuno però ha già messo gli occhi...  








Ora veniamo ai due affaroni che ho fatto: la Fazi ha messo a disposizione una decina di titoli a 1 euro, si proprio 1 euro! io ne ho approfittato e comprato COSI' GIOVANE, BELLO E CORAGGIOSO di Leif Enger e ALTERRA. L'ALLEANZA DEI TRE di Maxime Chattam.

Trama
Nessuno si era accorto del suo arrivo, e di colpo è sopra tutta la città: una spaventosa, gelida tempesta. Quando il quattordicenne Matt la vede incombere, vorrebbe avvisare i genitori, capire che cosa succede, se c'è un reale pericolo. Ma è già troppo tardi: viene colpito da un fulmine e perde conoscenza.
Quando si risveglia, è solo. La madre e il padre sono scomparsi, volatilizzati i vicini di casa, vuote le strade. Cosa è successo?
Insieme all'amico Tobias, Matt cerca disperatamente di trovare qualcuno ancora in vita, in questa New York muta e fredda che sembra non dare speranze. Eppure, i due non sono soli: strane presenze dagli occhi di ghiaccio ne seguono i movimenti, bizzarre creature mutanti li spiano. Ai due ragazzi non resta che fuggire dalla città.
Li attende un mondo selvaggio, nel quale la natura ha ripreso totalmente il sopravvento. Riescono a trovare riparo su un'isola a ovest, presso una comunità di bambini, i "Pan". Il loro rifugio è però tutt'altro che sicuro: perché ad Alterra, gli unici adulti sopravvissuti sono diventati ormai cacciatori di bambini.

Così giovane, bello e coraggiosoTrama
Minnesota, 1915. Monte Becket ha smarrito ogni spirito d'inventiva. Il suo unico successo, un romanzo diventato per caso un bestseller, è pressoché dimenticato. Monte conduce ora una vita semplice e piana, una moglie che lo ama al suo fianco e un figlio dall'intelligenza sorprendente. Ma in un giorno qualunque, in una stagione qualunque, la sua vita cambia radicalmente. Becket è a pesca lungo il fiume quando vede avvicinarsi, a bordo di una barca a remi, Glendon Hale, il più celebre e temuto rapinatore di treni dello Stato, ricercato (e mai catturato) ormai da anni. E, per quanto incredibile possa apparire, questi due uomini, pur non avendo nulla in comune, diverranno grandi amici: tanto che il fuorilegge strapperà Becket alla famiglia, per condurlo con sé in un'avventurosa fuga verso la California. Un viaggio attraverso il West più selvaggio e primitivo, che metterà a dura prova tanto l'autenticità del senso della legge di Monte, quanto l'inviolabilità della sua morale. Lungo un percorso movimentato da bizzarri incontri e dalle continue fughe da Charles Siringo, il detective che da sempre è sulle tracce di Glendon, Monte scoprirà così il fascino della strada: fino a realizzare che, da un'esperienza simile, non gli sarà mai più possibile tornare indietro.

Un'altra scoperta di questo Salone è stato il romanzo TI PREGO LASCIATI ODIARE di Anna Premoli, l'autrice ha presentato il suo romanzo e mi ha convinto a prenderlo, forse anche anche perchè la presentazione è stata accompagnata da cioccolatini alla rosa, gianduiotti e cremini?  
L'autrice, comunque è stata molto simpatica, disponibile e golosa! anche lei si è gustata gli omaggi cioccolatosi!

Trama 
Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due diverse squadre nella stessa banca d'affari, tra di loro la competizione è altissima e i colpi bassi e le scorrettezze non si contano. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, i due sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: la gestione dei capitali di un facoltoso e nobile cliente. E così si ritrovano a passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l'orario d'ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di tutta Londra e le sue accompagnatrici non passano mai inosservate: basta un'innocente serata trascorsa a uno stesso tavolo perché lui e Jennifer finiscano sulle pagine di gossip di un giornale scandalistico. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con Jenny hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca col facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ma ben presto portare avanti quello che per Jenny sembrava un semplice accordo di affari si rivela più complicato del previsto.

Ora passo a tre libri che non ho comprato ma che ho portato da casa per farli autografare dalle autrici. Sto parlano di Starters e Enders di Lissa Price e Implosion di M.J. Heron.
Lissa Price ha presentato i suoi romanzi in modo molto spontaneo e carino, rispondendo con piacere alle domande del pubblico.







Ed è tutto! insieme a questi libri un migliaio di dépliant sono partiti da Torino per approdare a Milano. 
Oggi la vita di tutti i giorni è ricominciata e il Salone un po' mi manca, fosse per me vivrei a pane e libri! Sicuramente l'anno prossimo ci ritornerò e spero che tutti coloro che non sono potuti venire trovino il modo di farlo, ne vale la pena!
spero che questa mia testimonianza vi abbia dato dei validi consigli libreschi. Ho messo anche le foto mie  e dei libri autografati.
***
Chi di voi è stato al Salone? mi piacerebbe sapere che avete fatto, magari ci siamo anche incontrati senza riconoscerci! 

17 maggio 2013

Salone internazionale del libro di Torino: Giorno 1

Salone Internazionale del Libro di Torino
Cari lettori buongiorno, o forse sarebbe meglio dire buona notte visto che sto scrivendo questo post alle 00.57.
Vi scrivo dalla meravigliosa Torino, più precisamente dalla casa di un amico che mi ospiterà per i prossimi giorni, città che sta ospitando il salone internazionale del libro.
Abbiamo appena finito di stilare un programma per la giornata di oggi (venerdì) e.. bè ci vorrebbe il giratempo di Hermione per poter far combaciare tutte le conferenze, gli incontri e le sessioni di firmacopie con gli autori.
Volete un piccolo riassuntino delle giornata di venerdì?
 
ore 11: un editore scopritore di talenti (INCUBATORE)
 
ore 12: il catalogo è questo: selezione editoria e qualità (AGORA')
 
ore 13: film da sfogliare (SPAZIO SANT'ANSELMO)
 
ore 14.30: incontro con Lissa Price (BOOKSTOCK VILLAGE)
 
ore 17: i nuovi mestieri dell'editoria (BOOK TO THE FUTURE)
 
ore 17.45: la scuola per promotori editoriali (SALA BUSINESS
 
Ce la faranno i nostri eroi a portare a termine il loro programma? lo scoprirete questa sera, probabilmente.
Quanti di voi parteciperanno al salone? per me è la prima volta... sono stra emozionata e impaziente!! -e anche assonnata-
 
Forse è il caso di andare a riposare. Domani ci aspetta una lunga giornata piena di impegni da portare a termine.
 
Buona notte a tutti da Torino! 

13 maggio 2013

Book Blogger Hunt!

E' giunto anche il mio turno di pubblicare un post per la caccia al tesoro organizzata magistralmente dai blog di Denise (qui), Juliette (qui) e Bliss (qui). 
E' già il secondo anno che partecipo al Book Blogger Hunt e questa volta non troverete delle interviste in questa tappa ma vi parlerò di un argomento a tema letterario; in fondo al post, poi, troverete degli indizi che vi condurranno al nome che dovrete inserire nel cruciverba (troverete pure lui più in basso) che vi permetterà di accedere al giveaway finale.


Io faccio parte del percorso di Juliette e l'argomento di cui vi parlerò oggi è..



Cosa cerchi in un libro?



Credo che questa sia una domanda a cui tutti i lettori danno una risposta diversa. In un libro si cercano tante cose ma soprattutto tante emozioni. 

Quando inizio un nuovo libro è come se iniziassi una nuova avventura, come se mi tuffassi in un universo parallelo e vivessi una nuova vita: e le aspettative sono molto alte. Sempre.


Quello che cerco in un libro è un mondo nuovo, dei personaggi che riescano ad entusiasmarmi. Questi devono essere ben caratterizzati, è un punto su cui mi focalizzo sempre molto, mi piace poterli conoscere bene e a fine lettura esclamare "avrei fatto esattamente le stesse cose!"  e poi la storia deve essere originale, creare un'atmosfera che catturi: qui entra in gioco lo stile narrativo dello scrittore. Trovo che il modo di scrivere -ma anche di tradurre, per quanto riguarda i libri stranieri- sia fondamentale. 

Una storia può essere originale e bella fin che vuoi ma se l'autore non è in grado di raccontarla perde tutto il suo fascino.


Quando vado in libreria o in biblioteca per trovare un nuovo libro ho aspettative molto alte, e questo non vuol dire che rimarrò delusa se trovo un libro mediocre o copiato pari pari da un'altro, ma che sono sprona a cercare ancora, a cercare di trovare il libro perfetto. Quando lo trovo, da avida lettrice quale sono, non mi basta e se il libro perfetto è seguito, di solito, da letture mediocri (bè provate voi a reggere il confronto con il libro perfetto), la ricerca per trovare un libro ancora più bello è iniziata!


Per quanto riguarda il contenuto della storia sono abbastanza aperta su tutti i fronti letterari ma sicuramente quelli che mi piacciono di più sono i dispotici, i paranormal, i romance e il paranormal romance ^-^ 

Che altro dire.. probabilmente in questa mia risposta ho detto tutto e niente. Tante parole per esprimere le emozioni di una lettura, che poi magari si inizia un libro di cui la trama non ci convinceva per niente, di un autore di cui non ti piace lo stile di scrittura e diventa il tuo romanzo preferito.
I libri sono belli per questo: sono imprevedibili, ti entrano dentro quando meno te lo aspetti e diventano una piccola parte di te.

Prima di passare agli indizi vi invito a scrivere nei commenti cosa cercate voi in un romanzo. Sono davvero curiosa di sapere le vostre aspettative letterarie ^-^


INDIZI: 

1) Il nome che dovete inserire nel cruciverba è il nome di una delle mie autrici preferite che ha firmato una saga. In Italia sono stati pubblicati i primi sei volumi (l'ultimo pubblicato non molto tempo fa)
2) Ho dedicato uno speciale alla sua saga
3) Alcune delle sue ragazze mordono... 



Spero di essere stata abbastanza esaustiva! 
Il prossimo appuntamento sarà sul blog BOOKALCHOLIC & TEA!



Il cruciverbone!

12 maggio 2013

Recensione ADIAPHORA di Daniela Barisone

Buona domenica cari lettori e tanti auguri a tutte le mamme! 
Oggi vi presento la mia recensione di un racconto che mi è stato inviato dalla case editrice La mela avvelenata ma che potete recuperare gratuitamente cliccando qui.
Non mi dilungherò molto nel parlarvi di questa lettura veloce ma intensa, un concentrato di emozioni contrastanti da far venire i brividi lungo la schiena.
Consiglio a tutti di leggere questo racconto che tratta temi forti ma che vi terrà incollati allo schermo (del reader o del computer).
Buona lettura! 

AdiaphoraTitolo: Adiaphora
Autore: Daniela Barisone
Genere: horror, drammatico
Formato: ePub gratuito
Trama
Il termine adiaphora (dal greco ἀδιάφορα, “cose indifferenti”) era un concetto usato dalla filosofia stoica per indicare cose che sono al di fuori dalla legge morale, cioè azioni che non sono né moralmente prescritte né moralmente proibite




La mia recensione
Quando John va a trovarla, Michelle indossa una maschera bianca. Una maschera per nascondere i suoi lineamenti. E' come un manichino senza espressione ma all'uomo andava bene così.

John.

Il suo tutore, l'uomo che ama, l'uomo che l'ha rinchiusa e che la violenta in una stanzetta lurida e polverosa di un manicomio, le cinghie consumate legate al letto e u piccolo specchio appeso al muro.
Le cose stanno per cambiare: John sta per sposarsi con Charlotte e Michelle mostra tutta la sua fragilità. Lei non è perfetta. Lei perde sangue quando John sta con lei. 

Al fianco di questa donna il Professore cerca di levarle la maschera, di riuscire a liberarsi di quel vezzo protettivo per arrivare al nocciolo della psiche della sua paziente per aiutarla, per amarla come nessun altro aveva fatto prima...

Trovo molto difficile scrivere la recensione di questo racconto che mi ha messo i brividi. In senso positivo, naturalmente. Dal piccolo riassunto che vi ho fatto avrete capito che Daniela Barisone ha trattato argomenti molto delicati e molto forti e per Michelle non ci sarà una fine rosea. Non risolverà per magia i suoi problemi. 
Un racconto intenso che suscita emozioni forti e contrastanti in noi lettori che in un fiato arriviamo alla fine con un sapore amaro in bocca e con la consapevolezza che Michelle è una donna vera, non la protagonista di una favola. 
Adiaphora è ambientato nel 1930 ma è una storia senza tempo, purtroppo. Non voglio addentrarmi in un argomento grosso come la violenza sulle donne ma è allarmante che le donne in tutto il mondo subiscano ancora così tante violenze.   
Ma come dicevo, non voglio entrare in questo triste argomento e torno a concentrarmi sul racconto di cui consiglio la lettura. 
20 pagine di emozioni da brivido. 
Voto: 

11 maggio 2013

Club del libro. Mese 6: Insatiable di Meg Cabot

Rieccoci con una nuovo appuntamento con il club del libro. 
Ancora rattristata per la notizia appena diffusa dalla Mondadori Chrysalide che annuncia che non pubblicherà altri libri di Cate Tiernan (sulla pagina facebook del blog potete trovare il comunicato) a causa dello scarso successo nelle vendite, vi comunico il titolo del romanzo che sarà protagonista  nel prossimo appuntamento del club del libro: INSATIABLE di Mag Cabot.

Dovrei avere le vostre mail, ma in caso non vi arrivi il romanzo non esitate a contattarmi; in ogni caso lo carico anche sul gruppo facebook.

Come di consueto avremo tempo un mese (fino all'11 giugno) per leggere il romanzo. 
Buona lettura!

Trama
Meena abita a Park Avenue e lavora come autrice per la seconda serie tv più famosa d’America. Una vita da sogno? Niente affatto. Non solo la promozione che attendeva da un secolo è andata alla sua bionda collega maniaca del fitness. Ma subito dopo i produttori le hanno anche annunciato di voler introdurre un nuovo personaggio nella fiction: uno stupido vampiro. Come se la gente non ne fosse già arcistufa… Se poi a questo si aggiunge che Meena è single praticamente dalla notte dei tempi – e magari c’entra un poco il suo piccolo problema, il “dono” che ha sin da ragazzina di prevedere la morte altrui – non è che ci sia proprio da stare allegri. Finché, una notte, avviene l’inesplicabile. Un attacco di insonnia spinge Meena ad avventurarsi lungo le strade deserte di una Manhattan addormentata. All’improvviso dalle guglie di un’antica cattedrale si stacca una colonia di pipistrelli che puntano furibondi contro di lei. Solo l’intervento di un misterioso sconosciuto la salverà da una fine orribile. Chi era quell'uomo? Come è sopravvissuto all'aggressione  E, soprattutto, come fare per rivederlo? Quel che Meena non sa, è che le sue domande non resteranno a lungo senza risposta.

In my mailbox #47


Nuovo appuntamento con la mia cassetta postale dove vengono raccolti tutti i libri che mi sono arrivato questa settimana (che essi siano comprati, regalati, scambiati o nei casi più fortuiti mandati dalle case editrici). 
Un nuovo romanzo si è aggiunto alla mia libreria ma oggi conto di andare in libreria e non assicuro nulla... ahahahah anche se sto risparmiando per il salone del libro questo non mi impedisce di comprarmi almeno un libro (magari piccolo piccolo, così non mi sento in colpa  XD)

Ma torniamo alla mia nuova entrata: si tratta di Enders di Lissa Price che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

Trama
Los Angeles, tra qualche anno. In un mondo devastato da una terribile pandemia, che ha decimato la popolazione adulta tra i 20 e i 60 anni, i vecchi affittano illegalmente il corpo dei giovani per rivivere emozioni ormai dimenticate. Anche Callie, sedici anni e un fratello malato, ha deciso di mettere in affitto il proprio corpo, pur di guadagnare qualche spicciolo. Ma da quel momento la sua vita è cambiata per sempre. Le è stato impiantato un microchip nel cervello e un Vecchio, crudele e potente, ha iniziato a controllare tutti i suoi movimenti – e i suoi pensieri. Disperata, Callie si ritrova intrappolata in un gioco molto pericoloso, ed è disposta a tutto pur di disattivare il microchip e tornare ad essere libera. Una sola persona
al mondo potrebbe aiutarla: Hyden, il misterioso e affascinante figlio del Vecchio… Ma se nemmeno lui fosse chi dice di essere?







***
Che ne dite? attendavate anche voi questo romanzo? 
E' entrato anche nella vostra libreria? Raccontatemi, sono curiosa di sapere le vostre new entry libresche!

10 maggio 2013

Anteprima IL SEGRETO DELLA LIBRERIA SEMPRE APERTA di Robin Sloan


Buongiorno cari lettori!
Finalmente la settimana è finita e il conto alla rovescia per la mia partenza alla volta del  Salone del libro di Torino è iniziata! Sono veramente super impazzente di andarci,a che perchè per me è la prima volta. Voi ci sarete?

In attesa di partire e tuffarmi in un modo pieno di libri e autori vi voglio segnalare un romanzo che mi intriga moltissimo: Il segreto della libreria sempre aperta di Robin Sloan. 
Fra secolari codici misteriosi, società segrete, pergamene antiche e motori di ricerca, con intelligenza, ritmo e umorismo, Robin Sloan ha cesellato un romanzo d’amore e d’avventura sui libri per i lettori del ventunesimo secolo.

Prezzo: € 16,40 
Pagine: 306
Dal 23 maggio in libreria

Trama
La crisi ha centrifugato Clay Jannon fuori dalla sua vita di rampante web designer di San Francisco, e la sua innata curiosità, la sua abilità ad arrampicarsi come una scimmia su per le scale, nonché una fortuita coincidenza l’hanno fatto atterrare sulla soglia di una strana libreria, dove viene immediatamente assunto per il turno... di notte. Ma dopo pochi giorni di lavoro, Clay si rende conto che la libreria è assai più bizzarra di quanto non gli fosse sembrato all’inizio. I clienti sono pochi, ma tornano in continuazione e soprattutto non comprano mai nulla: si limitano a consultare e prendere in prestito antichi volumi collocati su scaffali quasi irraggiungibili. È evidente che il negozio è solo una copertura per qualche attività misteriosa... Clay si butta a capofitto nell’analisi degli strani comportamenti degli avventori e coinvolge in questa ricerca tutti i suoi amici più o meno nerd, più o meno di successo, fra cui una bellissima ragazza, geniaccio di Google... E quando alla fine si decide a confidarsi con il proprietario della libreria, il signor Penumbra, scoprirà che il mistero va ben oltre i confini angusti del negozio in cui lavora...


SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SPECIALI SU: www.ilsegretodellalibreria.com
 

L'autore
Robin Sloan, ex manager di Twitter, ha 32 anni e vive a San Francisco. Fan sfegatato delle nuove tecnologie, si trova altrettanto a suo agio nel prestigioso Grolier Club di Manhattan, cenacolo di esperti di libri antichi e rari, drogati di inchiostro e carta. E lo si nota dal suo romanzo d’esordio Il segreto della Libreria Sempre Aperta, una storia in stile Borges in chiave tecnologica.

***
Cosa ne dite? 
E' finito direttamente anche nella vostra di Wishlist?

06 maggio 2013

Anteprima: THE HUNT di Andrew Fukuda

Cari lettori, vi voglio presentare una nuova uscita, a mio parere, strabiliante!
Avevo letto di questo libro sul blog Atelier dei libri qualche giorno fa e avevo già pensato di preparare un post di presentazione (e comunque, all'uscita l'avrei subito comprato) ma quando oggi, aprendo la posta elettronica, ho trovato la mail della casa editrice che mi informava di questa uscita ho sentito il bisogno di dirlo anche a voi! 
Anche perchè è stato aperto un sito internet in cui potete trovare moltissime informazioni sul romanzo e leggere in anteprima i primi due capitoli del romanzo.

Dalla trama The hunt mi attira molto e sembra che ci siano degli elementi che io non ho mai letto prima in un romanzo. Qualcuno dice che la storia ricorda un po' hunger games ma io non credo che troveremo molte similitudini... o almeno, lo spero! (per quanto la serie della Collins mi sia piaciuta) 
Ci promettono un thriller e sinceramente è quello che spero di avere: la trama, di sicuro, fa presagire un'ottimo romanzo. 

“NON DIMENTICARE MAI CHI SEI” 
www.thehunt-serie.it  



The hunt di Andrew Fukuda
Casa Editrice: Il Castoro
Pagine: 336
Prezzo: 14,90 euro  
Traduzione di Simona Brogli

Dal 15 maggio in libreria

Trama
Non sudare. Non ridere. Non attirare l’attenzione. E soprattutto, qualunque cosa succeda, non innamorarti di una di Loro. Gene è diverso da tutti quelli che lo circondano. Non è in grado di correre come un fulmine, la luce del sole non lo ferisce, non ha un insaziabile desiderio di sangue. Gene è umano, e conosce le regole. La verità deve rimanere segreta. E’ l’unico modo per rimanere vivi in un mondo notturno – un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e vengono cacciati senza tregua. Quando Gene è fra i prescelti che parteciperanno alla grande Caccia degli ultimi umani sopravvissuti, la sua vita di regole comincia a sgretolarsi. Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui combattere, il suo desiderio di sopravvivere è più forte che mai. Quale tributo sarà costretto a pagare?



L’autore
Andrew Fukuda è per metà cinese e per metà giapponese. Cresciuto a Hong Kong, vive e lavora a New York. Il suo primo romanzo, Crossing, è stato fra i thriller per ragazzi più apprezzati del 2010. Con The Hunt inaugura una trilogia mozzafiato pubblicata in dodici paesi. www.andrewfukuda.com
***
Cosa ne pensate di questo romanzo? lo attendete con me?