20 novembre 2014

Bookcity Milano: la mia esperienza!

Ciao a tutti caro lettori! Novembre è arrivato e con lui Bookcity Milano. Per chi non lo conoscesse BCM è una quattro giorni di eventi a tema letterario (in tutte le sue sfumature) che coinvolge tutta la città di Milano e alcune delle sue provincie.


Riuscite a trovarmi? XD

Purtroppo venerdì ho dovuto saltare l'incontro che mi interessava con Sophie Kinsella  (vi prego non mi ci fate pensare che se no piango) a causa dello sciopero nazionale, mondiale, interstellare dei mezzi pubblici... 
Sabato invece, incurante della pioggia (torrenziale) che cadeva dal cielo sono andata all'incontro con Kristan Higgins una delle autrici di punta della casa editrice Harlequin Mondadori. 

L'incontro era intitolato Il libro è donna: dietro le quinte di Harlequin Mondadori: come nasce un successo al femminile ed è stato davvero interessante sentir parlare persone che lavorano dietro un romanzo, persone che rendono possibile a noi lettori trovare in libreria un prodotto finito e di buona qualità. 

Fino a qualche anno fa se mi parlavano di Harlequin Mondadori io storcevo il naso, sono sincera non conoscendo a fondo i titoli che questa casa editrice pubblicava, partivo prevenuta collegando automaticamente questa casa editrice a romanzetti rosa con dottori burberi che si innamoravano dell'infermierina sexy. Oggi invece posso con certezza affermare che la Harlequin Mondadori è un casa editrice che ci ha permesso di leggere romanzi fantastici, che in America vanno in vetta alle classifiche mentre da noi vengono snobbati solo perchè pubblicati in edicola ad prezzo ridotto piuttosto che in libreria. Questo incontro mi ha ancora di più aperto le porte sul funzionamento di una casa editrice, in questo caso tutta al femminile!




Ecco i punti focali dell'incontro (esclusa l'intervista a Kristan Higgins):

  • Il lavoro in team è sicuramente fondamentale per il funzionamento e l'efficienza di una Casa Editrice.
  • La scelta dei titoli da pubblicare avviene in due semplici modi: razionalmente e "con la pancia". Teniamo ben presente che le case editrici non vivono di aria e cultura, sono aziende che devono guadagnare, quindi nel primo caso lo staff della CE sonda il pubblico dei lettori per capire cosa questi vogliano leggere, e "interroga" il mercato attraverso la collaborazione di librai e opinioni raccolte sul web; dopo aver ascoltato la parte economica la scelta di un romanzo va fatta in base a cosa piace: il libro deve piacere al team della CE in primo luogo, se loro (che di romanzi ne leggono tanti) non vengono conquistati dal romanzo allora non è giusto lanciarlo sul mercato. 
  • La traduzione del romanzo è importantissima! Il traduttore deve adeguarsi alla voce dell'autore per rendere la narrazione musicale e quanto più possibile vicina all'originale.
  • Parliamoci chiaro anche l'occhio vuole la sua parte ed è qui che entrano in gioco le responsabili delle cover, che creano su misura una cover per il romanzo, nel caso della Higgins i colori sono brillanti per sottolineare l'ironia che contengono le sue opere ma al tempo stesso ci sono elementi color pastello per sottolinearne anche la parte romantica.
  • Il libro ora è pronto! Ora è in libreria o in edicola e ed molto importante e gratificante per tutti coloro che hanno lavorato dietro un romanzo sapere cosa ne pensa il pubblico. I social network ormai indispensabili per il passa parola tra i lettori e per avere un feedback immediato così come anche un confronto con i lettori: Twitter è immediato per domande a bruciapelo e complimenti mentre facebook è più divertente, infatti permette di dilungarsi di più e pubblicare immagini e contenuti divertenti e giocosi.

Dopo questo interessante intervento in cui hanno parlato Paola Ronchi, Chiara Scaglioni, Lisa De Pompeis e Cristina Cicogli, è arrivato il momento tanto atteso: l'intervista a Kristan Higgins moderata da Gloria Borlatti. Avevo filmato l'intera intervista e mi sarebbe piaciuto mostrarvela ma you tube e la mia connessione non collaborano per cui non sono riuscita a caricarla, però ho trovato la versione integrale dell'intervista sul sito Robe da donne (CLICCA QUI) e quindi eccola qui: 


1. Leggendo i tuoi libri sorgono spontanee due domande: quando è nata la tua passione per la scrittura e come trovi gli spunti per le tue storie?
Ho iniziato a scrivere quando i miei figli erano piccoli. Prendevo ispirazione dalla vita quotidiana, guardandomi intorno, e immedesimandomi nei miei personaggi. Quando scrivo mi chiedo sempre: cosa farei se fossi al loro posto? Scelgo sempre i miei personaggi in modo che siano il meno prevedibili possibile: più è difficile la loro interazione e più la storia diventa interessante.

2. Come organizzi la tua giornata da scrittrice, o meglio, quando scrivi?
Sono una persona mattiniera, mi alzo tutte le mattine alle 6:30 e lavoro fino a quando i miei figli non rientrano da scuola. Quando lavoro cerco sempre di concentrarmi sulla scrittura e non mi faccio distrarre dai social network. Il mio ufficio è un posto speciale, ho una comodissima poltrona, delle piante, il mio computer per scrivere e nulla di più, perché le distrazioni sono sempre in agguato. Cerco sempre di separare la mia vita privata da quella lavorativa, lavoro infatti 19 giorni su 20, e nel mio giorno libero dove non scrivo mi dedico totalmente alla famiglia. Mi piace quello che faccio e sono soddisfatta della mia vita, una vita tranquilla che mi dà la possibilità di girare il mondo, come oggi che sono qui in Italia con voi.

12 novembre 2014

LO VOGLIO! di Kristan Higging. Incontro con l'autrice in occasione di Bookcity Milano.

Buona sera cari lettori! Oggi vi voglio parlare del secondo romanzo della serie Blue Heron scritta da Kristan Higgins, Lo voglio! 
Uscito il 21 ottobre per la Harlequin Mondadori, Lo voglio! sarà uno dei romanzi protagonisti di Bookcity Milano. L'autrice presenterà il suo romanzo e ci svelerà come nasce un successo tutto femminile. Io sarò li con la mia videocamera e un paio di libri da farmi autografare, e voi?


 - IL LIBRO - 


Titolo: Lo voglio!
Autrice: Kristan Higgins
Editore: Harlequin Mondadori
Collana: hm
Prezzo: euro 12,90
Data di uscita: 21 Ottobre 2014

Trama
La perfezione è la caratteristica principale di Honor Holland, impeccabile e organizzata come non mai. Tanto che a ogni compleanno ha un bizzarro appuntamento fisso e imprescindibile. Una sorta di messa a punto, per essere certa di non stare invecchiando troppo. Quando però, viene mollata dall'uomo che ha frequentato, di nascosto, per una vita, il muro di perfezione dietro il quale si è a lungo nascosta crolla, rendendola avventata e impulsiva, tanto da prendere decisioni impensabili per lei. Così, un po' per fare ingelosire quel farabutto, un po' per spirito di solidarietà, accetta di sposare Tom Barlow, che ha bisogno di un matrimonio di convenienza per ottenere la Green Card. Ma trattandosi di Honor, c'è da aspettarsi che questo finto fidanzamento si riveli la cosa più autentica che le sia mai capitata. Così perfetta come solo l'amore può essere.

***

Avete già letto questo romano o qualche altro romanzo di questa autrice?

03 novembre 2014

Creatures of the night book tag

Ciao a tutti! Avrei voluto postare questo video ad Halloween ma non ci sono riuscita, in questo periodo il mio motto è: meglio tardi che mai!
Spero che questo tag vi piaccia: fatemi sapere nei commenti le vostre risposte al tag :)

Buona visione!